Il faro di San Vito

I fari mi suscitano grande tranquillità.

Fantastico di vedere il mare infinito dall’alto, le scale a chiocciola per salire su quelle torri, immagino la solitudine e la possibilità di essere aiutati da quel fascio di luce durante una traversata pericolosa col mare in tempesta e col rischio di arenarsi.

faro

A San Vito il faro è un altro simbolo, si trova a un chilometro dal centro abitato (una breve passeggiata), immerso nella brulla campagna che sfocia sul mare roccioso. Fu costruito dai Borboni intorno al 1850 e poi negli anni a seguire ristrutturato e modernizzato, è bianco come la luce che proietta, una luce che indica la via, la cui assenza causò naufragi e incidenti ai nostri progenitori e conquistatori romani, fenici, arabi etc.
Chissà chi è oggi il guardiano di quel faro, immagino un vecchio e canuto uomo barbuto con cappello da marinaio, un pò eremita, un pò sognatore, non sarà sicuramente così, forse leggo troppi romanzi!

Annunci

3 risposte a “Il faro di San Vito

  1. La qualita’ delle informazioni su questo sito davvero alta. Ci sono un sacco di buone risorse qui. Di sicuro visitero’ il vostro blog di nuovo molto presto.

    Mi piace

  2. Ottimo, articolo davvero interessante, era proprio quello che cercavo! Grazie per lo spunto!

    Mi piace