Erice … rapiti nel medioevo!

Erice è un piccolo borgo medioevale a circa 700 metri di altezza sul livello del mare.

Erice

Erice (Photo credit: Jos Dielis)

Il paesino si trova sulla cima di Monte San Giuliano, da lassù è possibile ammirare a colpo d’occhio Trapani, le sue saline, lo Stagnone di Marsala e le Isole Egadi.

Sono caratteristici i vicoli, le piazzette, i cortili e l’atmosfera ovattata di un tempo che fù.

Armatevi di macchina fotografica perchè paesaggi così non si vedono tutti i giorni.

Portatevi un giubbino, anche in agosto, per non farvi sorprendere dalla caratteristica nebbia.

Il tessuto urbano del paese, tranne che per alcuni palazzi in stile barocco, è di epoca normanna.

Português: Castelo de Erice é uma a pequena ci...Da non perdere il Castello di Venere, probabilmente anch’esso di epoca normanna.

Fra i tanti monumenti, che comprendono circa 60 chiese, si possono visitare:

La chiesa matrice, che risale al sec. XIV con porticato gotico del ’500 ed interno rinnovato nel sec. XIX,

Resti di edifici difensivi del sec. V a. C.;

La chiesa di S. Giovanni Battista che presenta un portale duecentesco.

 Lo scorso secolo Erice era uno dei comuni più estesi di tutta la Sicilia, comprendeva, infatti, altri centri come Buseto Palizzolo, Paceco, San Vito Lo Capo, Custonaci, Valderice.

Erice è famosa anche per l’artigianato locale costituito da arazzi, tappeti tessuti a mano, ceramiche decorate, per la sublime pasticceria a base di mandorle, il Genovese alla crema,  i “Mustaccioli”, ed altri antichi dolci elaborati un tempo minuziosamente dalle sapienti mani delle suore di clausura.

Il liquore ericino completa questa sintetica carrellata di prodotti tipici.

Dal 2005 ad Erice è attiva una funivia che la collega a Trapani.

Mappa Erice

Annunci

I commenti sono chiusi.