Proposta di candidatura Unesco per le saline di Trapani, Paceco e Marsala

Un fazzoletto di terra e di splendido mare che va da Trapani Ronciglio fino a Salinella di Marsala questa è la vasta area delle Saline di Trapani, Paceco e Marsala.

saline di TrapaniCaratteristiche uniche legate alla notevole ventosità, alla pochissima umidità dell’aria e alla impermeabilità del suolo ne fanno un patrimonio di inestimabile valore che ha subito nei millenni una antropizzazione positiva che ne ha disegnato il territorio, che già agli albori della civiltà mediterranea dai Fenici veniva adibito e modellato per la produzione del sale, utilizzato ed esportato per millenni in tutto il mondo come conservante alimentare.

La raccolta del saleE’ proprio in questo sito che ci si può fregiare di avere l’unico sale IGP al momento esistente in commercio, un prodotto della natura raccolto tradizionalmente ancora a mano ed in parte meccanicamente, grazie all’eccellente lavoro svolto da migliaia di generazioni di salinai “coltivatori del mare”, che tanto sapientemente si adoperano per produrlo e lavorarlo.saline di Marsala al tramonto

La richiesta di candidatura a patrimonio UNESCO è finalizzata a costruire un Brand di eccellenza del territorio in grado di implementare i flussi di un turismo sostenibile a tema culturale e naturalistico e di intercettare tutte quelle risorse della U.E. propedeutiche ad imprimere un salto di qualità socio-economico alla Provincia di Trapani.

saline di MarsalaQuest’oro bianco raccolto in ca.1.000 ettari di Saline è un gioiello messo in uno scrigno da millenni. Non si può non valorizzare questa grande ricchezza naturale, culturale ed enoica che insieme all’isola di Mozia, potrà essere certificata dall’Unesco come luogo della memoria dove l’umanità ha fondato le sue radici di civiltà.

Per raggiungere e centrare l’obiettivo bisogna che gli amministratori del territorio trasformino i buoni propositi in azioni concrete.

Annunci

I commenti sono chiusi.